camping abusivo, rinviato lo sfratto .

Pubblicato il da blucobalto1982

  •  

    Sfratto rinviato per i campeggiatori abusivi in riva al lago

    Martedì, 18 settembre 2012 - 10:36:00

    La vicenda del campeggio abusivo di Azzate, in provincia di Varese, dura ormai da anni ed è simbolica dello stato di crisi in cui versa il nostro Paese.
    Era il 2010 quando un'indagine delle Forze dell'Ordine metteva in luce che una zona del paese di Azzate era stata trasformata in area residenziale a dispetto del progetto iniziale che prevedeva il sorgere di un campeggio. L'area in questione, infatti, sorge proprio sul Lago di Varese ed è perciò sottoposta a vincoli paesaggistici/ambientali che ne avevano suggerito la destinazione a strutture mobili su piazzole dedicate.

    In realtà la zona è stata divisa in lotti di terreno e assegnata agli azionisti della società Settelaghi che vi hanno edificato boungalow e servizi. Il risultato è stato il sorgere di un'area urbanizzata illegale e la conseguente sentenza del Tribunale di Varese che ha imposto il ripristino dell'originaria destinazione dei luoghi. Ciò comporterebbe un immediato sgombero delle persone che hanno ormai trovato dimora in quelle abitazioni, molte delle quali vivono già in pesanti condizioni di disagio sociale. Che fare allora? Di certo la questione appare quanto mai controversa essendoci in ballo la sorte di oltre quattrocento famiglie.

    L'intero camping è sottoposto a sequestro da alcuni giorni e la Magistratura aveva dato quattro giorni di tempo agli abitanti per andarsene. Ora, però è arrivata anche la concessione di ulteriori quattro giorni.
    La questione, però. è che la maggioranza degli inquilini dell'area "Settelaghi" è costituita da precari, disoccupati e cassintegrati che hanno scelto di vivere in boungalow e roulotte perché non potrebbero permettersi l'affitto di una casa.

    La gestione della questione è ora praticamente nelle mani del sindaco Giovanni Dell'Acqua, a cui "sono state concesse ampie deleghe", afferma il gip Giuseppe Battarino, firmatario del provvedimento. Il primo cittadino ha il compito di     leggi tutto su http://affaritaliani.libero.it/sociale/sfratto-rinviato-campeggiatori-abusivi-riva-lago180912.html

Con tag notizie

Commenta il post