Il telefono cellulare comporta possibili rischi fra cui il tumore

Pubblicato il da blucobalto1982

Lui si ammala, il ministero gli scrive: "Il cellulare può causare tumori"

Giovedì, 11 ottobre 2012 - 10:04:00
telefono hard

"Il telefono cellulare comporta possibili rischi". Qualche ricercatore o esperto lo dice da tempo. Ora va in questa direzione anche una missiva del ministero della Salute. Tutto nasce da un cittadino residente in Basilicata, malato di tumore al cervello. La sua storia, raccontata da Massimo Brancati su la Gazzetta del Mezzogiorno è particolarmente importante.

Subito dopo la drammatica diagnosi, l'uomo, un avvocato di Potenza, decide di limitare le esposizioni del suo corpo alle onde del telefonino e comincia a rispondere solo con il "viva voce". Ma si tiene lontano anche dalle onde magnetiche delle reti wi-fi. Sì, perché il suo sospetto è che le ore passate al telefonino possano essere state la causa della sua malattia.

L'uomo ha scritto direttamente al ministero della Salute, segnalando che alcuni medici avevano messo in relazione l'utilizzo dell'apparecchio cellulare con il cancro. L'avvocato, infatti, ne faceva a suo stesso dire un uso eccessivo. Alla prima lettera non ha ricevuto risposta, ma alla seconda sì. Ed ecco la missiva del ministero riportatata dalla Gazzetta del Mezzogiorno: "Il tema di possibili rischi per la salute conseguenti all’utilizzo del telefono cellulare è alla costante attenzione anche a seguito della classificazione stabilita dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro di agente possibilmente cancerogeno per l’uomo a causa dei campi elettromagnetici in radiofrequenza". Che poi aggiunge: "Attraverso studi epidemiologici la stessa Agenzia ha evidenziato limitata cancerogenicità tra gli utilizzatori del telefonino in relazione al tumore maligno del cervello e del nervo acustico, mentre l’evidenza è stata giudicata inadeguata per altri tipi di cancro o esposizione".

Di sicuro c'è che la possibile correlazione tra esposizione al cellulare e lo sviluppo di tumori sia sotto esame e che comunque esista una sorta di associazione positiva. A conclusione della lettera, il Ministero suggerisce l’avvio di una campagna di informazione al pubblico "al fine di promuovere e incoraggiare un utilizzo responsabile del telefono, soprattutto in relazione all’uso da parte dei bambini".

Riccardo Staglianò, in un'intervista ad Affari di qualche mese fa, aveva parlato del suo libro "Toglietevelo dalla testa", che parlava delle numerose ricerche a sostegno della tesi che vede una relazione tra cellulare e malattie tumorali: "I cellulari sono come dei forni a microonde, con la differenza che li teniamo vicini alla testa. Con nessun oggetto potenzialmente nocivo l'uomo ha mai avuto un contatto così intimo. Sono nostre protesi". Che cosa succede quanto telefoniamo? "La protezione del cervello viene meno... leggi su http://affaritaliani.libero.it/cronache/s-il-cellulare-fa-male111012.html

L'INCHIESTA/ Cellulari e tumori, tutti gli studi svelati in un libro. "Siamo le cavie dell'industria telefonica"

Toglietevelo dalla testa

 

Con tag notizie

Commenta il post