LA NAZIONALE .LE PAGELLE DEI CALCIATORI ITALIANI

Pubblicato il da blucobalto1982

Italia-Germania, dall'8,5 a Balotelli al 7,5 di Cassano e... le pagelle di Affari

Venerdì, 29 giugno 2012 - 02:00:00
chiellini modificato 2

LE PAGELLE DELL'ITALIA
Di Giordano Brega

BUFFON VOTO 6 All'inizio non sembra neppure lui. Incerto sul corner dopo 4 minuti e Pirlo gli leva dalla riga di porta il pensiero di un gol beffardo sul groppone. Dopo una decina di minuti non trattiene un cross di Boateng e gli va bene che Barzagli riesce a buttare in angolo sulla carambola. Piccole-grandi incertezze che si lascia dietro le spalle col passare dei minuti, quando i tedeschi gli scaldano le mani con tiri (Khedira) e punizioni dal limite (Reus) che sembrano fatti apposta per fargli fare bella figura.

BALZARETTI, VOTO 7+. La fascia prediletta sarebbe l'altra, però Prandelli lo dirotta a destra per far spazio a Chiellini e a causa dei problemi fisici di Abate. Il terzino del Palermo risponde con un'altra prestazione gagliarda. Meno arrembante rispetto alla prova contro l'Inghilterra ma di assoluta sostanza a livello difensivo. Non sbaglia nulla e, anzi, si segnala per un paio di recuperi mica male. L'arbitro gloi fischia un rigore contro per 'mani' nei minuti di recupero, ma il penalty è molto discutibile.

BONUCCI VOTO 7-. L'inizio è pieno di insidie: sembra un po' freddo e poco sicuro. Commette anche qualche errore in fase di impostazione (non la sua fase preferita) che rischia di innescare grandi problemi nella difesa azzurra. Poi cresce di intensità, sino alla splendida scivolata su Klose a inizio secondo tempo che strappa applausi convinti allo stadio e... davanti a tutti i teleschermi d'Italia.

BARZAGLI VOTO 7. Pure lui come Bonucci nei primi attimi di partita sembra poco reattivo e non caldo come un match del genere richiederebbe. E pure lui aumenta d'intensità sempre più sino a blindare la difesa azzurra. Attento a inizio ripresa quando la Germania tenta il forcing per riaprire il match.

CHIELLINI VOTO 6+. Torna in campo a tempo di record dopo l'infortunio muscolare e gli capitano le peggiori gatte da pelare. Le cose migliori della Germania arrivano in quella zona, quando i vari Khedira e Boateng provano a sfondare. Talvolta riuscendoci, talvolta venendo arginati dall'esperienza del difensore bianconero.

MARCHISIO VOTO 6+. Nulla da dire su corsa e generosità che sono quelle dei giorni migliori e in linea con il suo Europeo. Lucidità, freddezza e fortuna invece non lo assistono del tutto: ha due palle per uccidere la Germania, insabbiandola sotto 3 pesantissimi gol. Ma le fallisce. Nel primo caso il suo ottimo break offensivo viene seguito da un buon tiro che però esce di poco. Nel secondo è perfetto quando entra in area, finta e disorienta il difensore per poter battere a rete a pochi metri dalla porta di Neuer (o darla a Di Natale che è nei paraggi). Però sbaglia, calciando a lato un diagonale che il 'giovin Tardelli' avrebbe avuto nelle sue corde. Chissà che non regali un 'urlo' in finale...

italia 500

PIRLO VOTO 6,5. Loew gli costruisce una gabbia per imprigionare il suo estro e togliere ritmo al gioco azzurro. Il regista bresciano si trova costantemente qualche tedesco pronto a pressarlo e deciso a fargli mancare qualsiasi molecola di ossigeno. Ne esce una prestazione che non sarà magari al livello di quella vista contro l'Inghilterra, ma resta assolutamente lucida. Consegnando alla squadra sempre e comunque i ritmi giusti.

DE ROSSI VOTO 6,5. Soffre un pochino le folate tedesche viste nel primo quarto d'ora di match. Nulla di più in tema di patemi. Il resto è un segnalarsi come mastino del centrocampo, pronto al sacrificio per dare nerbo alla squadra e dimenticandosi delle sofferenze al nervo sciatico che avevano tormentato la viglia della partita.

MONTOLIVO VOTO 7. Era stato discreto contro l'Inghilterra, ha superato brillantemente la prova del nove contro la corazzata tedesca. Buoni i suoi tocchi di prima, la voglia di velocizzare la manovra e la ricerca della qualità senza mai voler strafare. Avrebbe la palla del possibile 2-0 ma perde l'attimo nell'area tedesca (sbaglia un dribbling, anziché cercare il tiro di prima intenzione), ma dà il via al raddoppio di Balotelli con un lancio splendido che manda Mario a tu per tu con Neuer. Esce dopo 64' quando entra al suo posto un THIAGO MOTTA (VOTO 6-) che si limita a eseguire il compitino senza grandi idee aggiuntive al gioco della squadra.

MARIO BALOTELLI VOTO 8,5. Gol di testa sovrastando il malcapitato Badstuber e raddoppio con un missile calciato dalla distanza che finisce sotto la traversa - mettendo fuori causa Neuer e la retroguardia tedesca che stava cercando di recuperargli terreno. Il secondo gol è quello che gli permette di scrollarsi di dosso tutti i fantasmi, cancellando ad esempio quelli di John Terry che in una situazione simile nei quarti lo aveva rimontato rimpallandogli il tiro. Vien da dire che sono le reti di un predestinato, uno che aveva sbagliato qualcosa sin qui, ma poi mette il sigillo su uno di quei trionfi che verranno ricordati a prescindere negli anni. Comunque finisca Italia-Spagna. Gli iberici però sono avvisati, Mario è pronto. Ps. Lo si vede esultare sula prima rete. Il secondo gioiello lo celebra togliendosi la maglia (e chiamando un giallo di cui non si sentiva la mancanza): inizia a muso duro, a si scioglie in un bel sorriso quando Cassano lo raggiunge e lo abbraccia. Negli ultimi venti minuti viene sostituito da un DI NATALE (VOTO 5,5), che ha ampi LEGGI TUTTO SU http://affaritaliani.libero.it/sport/pagelle-italia-germania-290612.html

Con tag notizie

Commenta il post