Stalking, uccide la ex davanti alla figlia. Poi si suicida nel duomo di Cervia

Pubblicato il da blucobalto1982

Giovedì, 31 maggio 2012 - 16:13:00
cadavere 3

Si e' suicidato esplodendosi un colpo di pistola al petto l'uomo rimasto barricato per ore all'interno del Duomo di Cervia. Lo rende noto la Questura di Ravenna. L'uomo, sospettato di aver assassinato una donna originaria di Bari e residente a Cesena, non ha preso ostaggi nel corso della lunga trattativa condotta con le forze dell'ordine. Vani i tentativi di soccorso.

Aveva ucciso una donna di 44 anni, italiana, a Cesena, in via Mameli, da due colpi di pistola prima di fuggire in auto. La donna era appena uscita di casa insieme alla figlioletta di 5 anni e la stava portando all'asilo, quando l'ex fidanzato 60enne, con cui aveva avuto una breve relazione, l'ha fermata. Durante la lite l'uomo avrebbe estratto la pistola e sparato, ferendo mortalmente la donna. L'uomo si è poi asserragliato all'interno del Duomo di Cervia, davanti al quale si sono ritrovati poi decine di agenti. Sono stati avvertiti colpi di arma da fuoco.

Due mesi fa la vittima aveva denunciato il presunto assassino per stalking e atti persecutori. La donna lascia la piccola di 5 anni che ha assistito alla violenta scena e un altro figlio che al momento della sparatoria era già a scuola. A chiamare il 118 e i Carabinieri sono stati alcuni operai che erano a lavoro in un edificio di via Mameli. Inutile la corsa disperata dell'ambulanza verso l'ospedale Bufalini di Cesena, dove la donna è morta per le gravissimi ferite riportate.
leggi su http://affaritaliani.libero.it/cronache/uccide-la-ex-davanti-alla-figlia310512.html

Con tag notizie

Commenta il post